Lo studio

Lo Studio Biosfera, composto da due soci, un biologo e un biologo-naturalista, ha le sue radici nella costituzione dell’Associazione Symbiosis (1995), ente no-profit con scopi di promozione sociale e di protezione del patrimonio ambientale. E’ stato in quel momento che si sono incontrati alcuni dei professionisti che, nel febbraio del 1999, avrebbero fondato successivamente lo Studio Biosfera. L’attività originaria dello studio è stata quella del biomonitoraggio ambientale, poi  sviluppatasi in direzione della conservazione della natura. Altri temi svolti, in questo percorso evolutivo, sono stati e sono attualmente: valutazione ambientale (valutazioni di incidenza e di impatto),  monitoraggio flora e fauna, progettazione interventi di conservazione della natura.terzolle Altro campo di azione, la realizzazione di guide naturalistiche per aree protette. Tutto ciò è stato possibile grazie sia alle competenze dei soci (biologi) che alla proficua collaborazione con un pool di esperti esterni di notevole valore (naturalisti, forestali, architetti).

Tra i principali campi in cui si sta prodigando lo studio si evidenzia quello della biodiversità e in particolare quello dei biodiversità faunistica dei Vertebrati e degli Invertebrati.Volpe_bella (8) Gli studi in questione sono spesso monitoraggi associati a valutazioni di impatto ambientale o altro. Un altro campo di azione è quello dello studio delle zona di frontiera, in particolare tra biodiversità naturale  e agroecosistema, infatti queste situazioni ecologiche di margine sono poco conosciute e spesso rivelano aspetti interessanti dal punto di vista conservazionistico.